I greci e il divino, Preghiera, sacrificio e divinazione nella civiltà greca

"Dopo aver pregato, e gettato i chicchi d'orzo, tirarono indietro le teste delle vittime.." Iliade II, 421-22

 

Questa visita didattica di mezza giornata si propone di mostrare al visitatore la Valle dei Templi ed il Museo Archeologico di Agrigento sotto un profilo tematico tra i più affascinanti del mondo greco, perché se nel campo filosofico e politico la civiltà greca continua ad esercitare una forte influenza sulla nostra società, il mondo religioso e la sua pratica rimangono per certi versi ancora misteriosi e comunque  limitati a semplici nozioni sul mito.

Il percorso cerca di mettere il visitatore in contatto con la religiosità dei greci e con il loro modo di comunicare con il divino, attraverso i resti monumentali, i manufatti e i luoghi che ne furono protagonisti. Vi presenteremo il modo in cui i greci pregavano, "proclamando la giusta pretesa", le invocazioni, le divinità e i loro epiteti, l'oggetto delle richieste, il modo di porsi e le aspettative.   Nel magnifico scenario della Valle, tra i templi degli dei e i loro altari, si potrà comprendere meglio il ruolo dei sacerdoti e degli indovini, capaci di interpretare i segni del cielo e di fare manifestare il divino nei gesti e negli animali più comuni, per poi concentrare l’attenzione nello spiegare la funzione del sacrificio, il suo rituale normativo, la sua pratica, gli animali da sacrificare e le libagioni esaminando i problemi connessi con la storia e il significato di tali pratiche.